Termochimica - Nitrurazione

Grazie a un’esperienza di oltre 50 anni nel settore dei trattamenti termochimici, il gruppo HEF è leader mondiale nella nitrocarburazione in ambiente liquido ionico.

I vari trattamenti brevettati e commercializzati dal gruppo HEF con i nomi ARCOR®, TENIFER®, TUFFTRIDE®, MELONITE®, NUTRIDE® o ancora QPQ® sono tutti riuniti sotto il nome di CLIN, ossia “Controlled Liquid Ionic Nitrocarburizing” o “Nitrocarburazione in ambiente ionico liquido”.

I trattamenti CLIN e i relativi macchinari industriali si sono facilmente adattati ai diversi vincoli ambientali e tecnici imposti e oggi le loro applicazioni a livello industriale sono in continua evoluzione.

Tali trattamenti interessano principalmente le leghe ferrose (acciaio, ghisa, acciaio inossidabile, ecc.) e sono realizzati tra 500°C e 630°C.

I trattamenti di nitrocarburazione CLIN, a partire da una reazione eterogena di superficie, hanno lo scopo di trasferire nella lega metallica solida degli atomi di azoto e carbonio contenuti nel sale fuso.

In seguito al trasferimento dell’azoto nell’acciaio si ottengono 2 fasi ben distinte:

  • Uno strato di nitruri di ferro (essenzialmente di tipo Ɛ-Epsilon, ma anche ϒ’-Gamma) e nitruri di leghe, detto “strato dei composti”, che ha la particolarità di essere poroso in superficie,
  • Una zona di diffusione, soggiacente allo strato dei composti, in cui l’azoto è presente in forma solida tra gli atomi di ferro (o elementi delle leghe).